Il “sistema Montante” in Sicilia è crollato, con la maxi inchiesta che ha coinvolto l’ex responsabile della legalità di Confindustria, ed ognuno si attrezza come può per mettersi in salvo.

Con la riforma delle Camere di Commercio, tra l’altro, il rebus si fa ancora più complicato. E insomma, se qualcuno era in ansia per i destini di Pino Pace, marsalese, presidente della Camera di Commercio di Trapani, adesso può dormire sonni tranquilli: è stato eletto presidente di Unioncamere Sicilia, la struttura che unisce le Camere di Commercio siciliane, e prende il posto proprio di Antonello Montante.

La vicenda è singolare per tanti motivi. Innanzitutto, tecnicamente, Pino Pace non dovrebbe essere presidente della Camera di Commercio di Trapani da un pezzo, cioè da quando è avvenuto l’accorpamento con Agrigento e Caltanissetta. Invece si è andati avanti di proroga in proroga. Ed è in questo modo – dicono i ben informati – che Pace si è potuto garantire l’elezione a presidente di Unioncamere, dopo aver fatto per un’eternità, 15 anni, il presidente della Camera di Commercio di Trapani.

Arrivato negli uffici di Corso Italia, a Trapani, in Alfa Sud, Pace se ne è andato via… in Porsche. Tra i tanti episodi che abbiamo raccontato su Tp24.it, infatti, c’è il rapporto tra Pace e Alessandro Alfano, fratello di Angelino, che finì a fare il segretario della Camera di Commercio di Trapani, dopo essere passato proprio da Unioncamere.

Scoppiato lo scandalo, Alfano piccolo si consolà con un posto nel Cda di Poste Italiane.  Cliccando qui la storia di Alfano. Cosa c’entra la Porsche? La storia, raccontata da Tp24.it, finì pure su Report e in un’interrogazione parlamentare: Alfano acquista la Porsche nel 2008 e la rivende a Pace nel 2010 a 20.000 euro. Nel mezzo, nel 2009, il concorso vinto da Alfano per diventare segretario della Camera di Commercio, con Pace in commissione…

Cliccando qui invece un altro caso: quella della società di conciliazione, dov’è socia la figlia di Pace, con un conflitto di interessi che riguarda sempre la Camera di Commercio.  Qui,invece, una replica di Pace. 

Questo il comunicato di Unioncamere sulla nomina di Pace:

Giuseppe Pace è il nuovo presidente di Unioncamere Sicilia. Pace è stato eletto stamattina dal Consiglio che si è espresso all’unanimità e con scrutinio segreto. A proporlo è stato il presidente della Camera di Commercio di Palermo, Alessandro Albanese, considerata «la grande esperienza di Giuseppe Pace maturata nel sistema camerale e nel mondo delle imprese». Giuseppe Pace, classe 1960, imprenditore nel settore commerciale, è presidente della Camera di Commercio di Trapani e già in passato ha ricoperto il ruolo di vertice di Unioncamere Sicilia. Nella stessa mattinata si è proceduto con l’elezione del vicepresidente vicario e, su proposta di Giuseppe Pace, è stato eletto all’unanimità e a scrutinio segreto Ivo Bladina, presidente della Camera di Commercio di Messina

Fonte Tp24.it

Rispondi