Il calcio è strano, ma non lo è quando si parla dell”Inter visto che, dà in prestito un giovane al Parma e questo entra, sostituendo il compagno infortunato Gobbi e con un tiro fortunoso ma voluto da fuori area fa fuori Handanovic e sbanca San Siro. E’ quello che succede a Di Marco del Parma giovane promettente che inguaia sempre di più la squadra di Spalletti, nonostante sia alla 4° giornata. Una classifica già penalizzante nei risultati e se vogliamo anche nelle prestazioni per i nerazzurri in vista del debutto Champions. Prestazione buona per gli emiliani di D’Aversa che tirano e impegnano il portiere nerazzurro in varie circostanze. Un’altalena deludente tendente al ribasso visto le due sconfitte sin d’ora con squadre “abbordabili” sulla carta ma, che non slanciano le prestazioni ma ricordano la squadra immatura degli anni passati. Sin quando si tratta di commentare il probabile tocco di mano,braccio,spinta,fuorigioco in una squadra che vuole cambiare mentalità e tentare di vincere, non si riesce a cambiare. Bisogna pensare diversamente senza attaccarsi alle banalità ma pensare di tirare in porta,costruire,possesso palla ,visione di gioco e quant’altro e se, si pensa di criticare sempre l’arbitro allora si rientra in un tunnel in cui non si può mai uscire.
Il Napoli vince di misura su un’ottima Fiorentina. L’1-0 è arrivato ad opera del solito Insigne e dopo vari tentativi nella ripresa dove le occasioni per la squadra di Ancelotti non sono mancate. I viola si sono presentati al San Paolo convinti di portare a casa un punto e a dirla tutta potevano anche arrivare all’intento.
Certo non è stato un gol alla Ronaldo ma, si è sbloccato e forse non si fermerà più. Cristiano porta in vantaggio la squadra che non riusciva ad abbattere il muro del Sassuolo, una prestazione sempre a disposizione della squadra e certamente non abituati a vederlo in questa veste. Sofferenza del primo tempo ma il Sassuolo ha fatto vedere che quest’anno avrà un ruolo ben diverso dagli altri anni con idee chiare sul da fare. Un Cancelo da applausi e Dybala che rientra da titolare con una prestazione limitata al primo tempo.
Se il primo era facile il raddoppio arriva con un gol da CR7 in un’apoteosi generale è che ha tranquillizzato un po’ tutti con altrettante due occasioni sbagliate. Prestazione della squadra macchiata dal gesto finale di Douglas Costa che meritatamente è stato espulso per un gesto che non ha bisogno di essere commentato e a cui la società certamente …. farà anche del suo !

Roma che non riesce ad ingranare e soprattutto a vincere nonostante il doppio vantaggio del primo tempo. Il Chievo nella ripresa ha raggiunto un pareggio inaspettato (2-2) ma durante queste quattro partite ha dato un’impressione positiva sul campionato. 1-1 tra Udinese e Torino, Sempre più inguaiato Pippo Inzaghi con il suo Bologna che perde con il Genoa. Vittoria di misura e in trasferta (1-0) della Lazio ad Empoli, mentre la Sampdoria passeggia in trasferta, facendo una cinquina al Frosinone per un campionato difficile da portare in cascina per i ciociari.
Un grande Cagliari contro il Milan pareggia 1-1 dopo un’ottima prestazione degli uomini di Maran e rimanda i rossoneri a prestazioni migliori per tentare di scalare migliori posizioni, ma evidentemente le milanesi per ora sono costretti a rincorrere ,visto le problematiche e i soliti problemi ripetitivi degli anni.

Antonio David

Rispondi