Frode fiscale milionaria, 32 denunciati

La Guardia di Finanza ha contestato un giro di fatture false per milioni di euro ad un imprenditore cinese che opera da tempo a Castelvetrano, in provincia di Trapani. Gli è stato imposto l’obbligo di dimora ed un sequestro preventivo per equivalente di oltre 1 milione e 400mila euro che l’imprenditore avrebbe sottratto a tassazione. Sarebbero oltre 1100 i documenti falsi prodotti da diverse società fittizie. E sono 32 i soggetti denunciati. Per l’anno d’imposta 2015, inoltre, l’imprenditore avrebbe omesso completamente la presentazione delle dichiarazioni fiscali obbligatorie occultando all’Erario redditi per oltre 1 milione e 700mila euro. In nero sarebbe stata anche la manodopera. All’interno di un centro commerciale di oltre 2.100 metri quadrati, infatti, all’atto della verifica fiscale sono stati trovati 11 commessi senza contratto di lavoro.