Già dalla postura della foto si vede l’acume di questi giovani della selfie generation, che hanno venduto testa e cuore al mondialismo acefalo. Non hanno diritto al futuro, al lavoro, alla famiglia, a un’esistenza dignitosa. Ma hanno più Europa e più selfie. Volete mettere?

 

fonte diegofusaro.com

Rispondi