Il servizio di assistenza agli studenti disabili delle scuole superiori è di competenza delle Province. E la Provincia di Palermo è in grave ritardo, tanto che oltre 400 studenti disabili delle scuole superiori di Palermo e provincia sono costretti a casa, a meno che non siano i genitori ad accompagnarli a scuola e ad assisterli durante le ore di lezione. I ritardi degli uffici della Provincia di Palermo negano il diritto allo studio. Gli stessi uffici avrebbero reperito circa 3 milioni di euro residui dallo scorso anno e giunti dalla Regione per avviare i servizi almeno fino alla fine dell’anno. Poi serviranno altre risorse per coprire il periodo da gennaio a giugno. E gli uffici attendono l’ok dei revisori dei conti per procedere all’utilizzo dei primi 3 milioni di euro. Mediamente ogni anno servono circa 10 milioni di euro per coprire tutti i servizi destinati agli studenti disabili delle scuole superiori.

Rispondi