A Palagonia, in provincia di Catania, un pensionato di 82 anni, vedovo da due anni, ha tentato di uccidere con una pistola calibro 7,65 la badante quarantenne, italiana e sposata, della quale si è invaghito, e ciò mentre la donna ha tenuto in braccio la figlia di 2 anni. L’anziano è stato bloccato dai Carabinieri al culmine di una colluttazione con il marito della donna ed è indagato di tentativo omicidio e di porto illegale di arma clandestina e di oggetti atti ad offendere. Adesso è ristretto ai domiciliari in casa di un familiare. La donna ha rinunciato al lavoro a causa delle pesanti avances dell’anziano. La notte scorsa lui si è presentato a casa della donna e, noncurante del fatto che avesse in braccio la figlioletta di 2 anni, le ha puntato contro una pistola con il colpo in canna minacciandola così: “Devi tornare a lavorare per me sennò ti ammazzo”. Il marito ha ingaggiato con l’anziano una colluttazione, terminata con l’intervento dei militari. In casa del pensionato sono stati trovati altri 140 proiettili detenuti illegalmente.

Rispondi