Dopo una telefonata questa mattina tra il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti Palazzo Chigi ha comunicato, come previsto dal ‘Decreto Genova’, l’intenzione di procedere alla nomina del sindaco Marco Bucci come commissario straordinario alla ricostruzione del ponte Morandi. La Regione ha già risposto con parere favorevole. “Tornato a Roma firmerò il decreto che nominerà il commissario straordinario nella figura del sindaco di Genova, Marco Bucci”, ha confermato poi da Assisi il premier Giuseppe Conte.

 

“Permettetemi di rivolgere un pensiero ai genovesi e alla loro città – ha detto Conte -, ferita dal tragico crollo del Ponte Morandi. Da quel giorno non abbiamo nemmeno per un minuto smesso di lavorare per restituire a Genova il ponte e garantire il pieno ritorno alla normalità”.

 

“Trovo bello il fatto di un sindaco che si prende questa responsabilità”, dice il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro.

“Sarà fatto un lavoro di qualità e con il minor tempo possibile, questo è un impegno che prendo verso i genovesi”. Lo ha detto, parlando della ricostruzione del ponte, il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione Marco Bucci. Anticipando le previsioni di tempo Bucci ha parlato di “12, 15, 16 mesi”.  “Ci siamo messi d’accordo sulle cose da fare – ha detto ancora Bucci -. Stiamo lavorando su alcune variazioni al decreto”.

Commentando la sua nomina, Bucci ha espresso soddisfazione. “Questa è una buona mossa nell’interesse dei genovesi – ha affermato -. Le discussioni con il governo? Discutere fa bene, litigare no”.

Rispondendo poi a una domanda su chi ricostruirà il ponte, il sindaco e neocommissario ha affermato: “Il Governo ha scritto chiaro sul decreto che autostrade è fuori. Io devo rispettare quel che dice il decreto, quello che dice il mio capo che è il presidente del Consiglio. Questo vuol dire che chi non ha avuto a che fare con il ponte deve avere la possibilità di giocare la sua partita”.

“Il Presidente Conte mi ha detto che ha firmato prima o poi la nomina arriverà”, ha spiegato Bucci. “Ci siamo messi d’accordo sulle cose da fare. Stiamo lavorando su alcune variazioni al decreto”, ha aggiunto.

 

fonte ansa

Rispondi