La Polizia ha trasferito in carcere, su ordine della Procura Generale di Palermo, Rosalia Di Trapani, 70 anni, moglie del boss mafioso Salvatore Lo Piccolo, destinataria di una condanna definitiva per estorsione aggravata dal metodo mafioso. Di Trapani, reclusa adesso nella casa circondariale “Lorusso” di Pagliarelli, sconta una pena ad 8 anni di reclusione. Gli episodi contestati risalgono al 2006 quando la moglie del boss, durante la latitanza del marito e del figlio, avrebbe imposto il pizzo ai titolari di un esercizio adibito alla vendita di carne. Ad effettuare le indagini a carico della donna sono stati gli investigatori della sezione criminalità organizzata della Squadra Mobile di Palermo.

Rispondi