A Palermo sono state eseguite 12 ordinanze di custodia cautelare a carico della cosiddetta “banda delle bionde”, il gruppo di rapinatori specializzato negli assalti ai furgoni carichi di sigarette già decimato da 13 arresti nel dicembre scorso nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Commando”. Nottetempo i Carabinieri della Compagnia di San Lorenzo hanno chiuso il cerchio, azzerando la presunta associazione a delinquere che negli ultimi due anni avrebbe compiuto 15 rapine ai furgoni dei monopoli di Stato che riforniscono le tabaccherie di Palermo e provincia. Si tratta di rapine che hanno fruttato complessivamente oltre 1 milione di euro di bottino. Per otto indagati il Tribunale di Palermo ha disposto la custodia cautelare in carcere mentre per altri quattro gli arresti domiciliari. I dodici rispondono, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata alle rapine, rapina e furto.

Rispondi