A Bagheria, in provincia di Palermo, è stato arrestato ai domiciliari uno dei presunti responsabili dell’aggressione a sfondo razziale lo scorso 31 agosto a danno di un giovane nigeriano, che ha subito ferite guaribili in 10 giorni. Si tratta di Giuseppe D’Amore, 25 anni, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare della Procura di Termini Imerese per lesioni personali aggravate dal movente razziale. Il ragazzo nigeriano è stato picchiato a colpi di cric dopo essere stato offeso per il colore della sua pelle ed essere stato invitato a “tornare al suo Paese”. Utili alle indagini sono state le testimonianze delle persone presenti, che hanno confermato le offese a sfondo razziale e l’aggressione. E poi anche le immagini registrate dal sistema di video-sorveglianza nella zona teatro di quanto accaduto.

Rispondi