Il Tribunale del Riesame ha revocato gli arresti domiciliari ma ha imposto il divieto di dimora a Riace al sindaco di Riace, Mimmo Lucano, nell’occhio del ciclone giudiziario e mediatico allorchè indagati per alcune presunte irregolarità nella gestione dei flussi di migranti nel proprio comune. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha invitato il sindaco di Riace a Palermo, nell’adempimento del divieto di dimora. Orlando afferma: “La revoca dei domiciliari restituisce la libertà a Mimmo Lucano ma non ferma la battaglia legale e civile perché possa continuare e possa rafforzarsi l’esperienza di Riace e la cultura di accoglienza e convivenza diffusa che essa rappresenta. Ho già espresso a Mimmo Lucano, come hanno fatto i sindaci di tante città fra cui Parigi, la mia solidarietà e la volontà di dare vita ad iniziative coerenti con il coinvolgimento di comuni di tutta Europa. Gli ho anche rivolto l’invito a venire a Palermo, già nei prossimi giorni e in occasione del Festival delle letterature migranti, per condividere la sua storia ed esperienza e costruire insieme un percorso che trova nelle comunità ed amministrazioni locali la sua forza”.

Rispondi