ANCHE IL PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA, NELLO MUSUMECI, HA FIRMATO IL 3 DICEMBRE SCORSO, L’ENNESIMA ORDINANZA ILLEGITTIMA PER PROROGARE LO STATO DI EMERGENZA NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI.
SI TRATTA DELL’ORDINANZA n. 07/Rif del 3 dicembre 2018. LO STATO DI ILLEGALITÀ E DI DEVASTAZIONE AMBIENTALE IN SICILIA CONTINUA AD IMPERARE! DA CROCETTA A MUSUMECI NON È CAMBIATO NULLA! LA VERGOGNOSA ED ILLEGALE GESTIONE DEI RIFIUTI CONTINUA, MALGRADO LE SENTENZE DEI TRIBUNALI AMMINISTRATIVI ED I PRONUNCIAMENTI DEL MINISTERO DELL’AMBIENTE IMPONGANO, TASSATIVAMENTE, DI TORNARE ALLA NORMALITÀ. DA OLTRE 20 ANNI SI VA AVANTI CON ORDINANZE ILLEGITTIME, LA CUI DURATA AVREBBE DOVUTO ESSERE DI 6 MESI!
È UNA VERGOGNA ED UNA DERIVA ISTITUZIONALE VOLUTA ED ARCHITETTATA PER FAVORIRE CHI DETIENE IL MONOPOLIO DELLA ‘. ‘MUNNIZZA’ CHE E’ DIVENTATA ORO E STRUMENTO DI POTERE, OLTRE CHE ECONOMICO, ANCHE POLITICO. IN SICILIA PURE MUSUMECI STA GARANTENDO I DITTATORI DI LA ‘MUNNIZZA’, CHE SI SONO ARRICCHITI GRAZIE ALLE ORDINANZE CONTINGIBILI ED URGENTI DI PRESIDENTI DI REGIONE INETTI, INCAPACI E/O COLLUSI CON CHI DETIENE IL MONOPOLIO DELLA GESTIONE ILLEGALE DEI RIFIUTI. DOBBIAMO MOBILITARCI E DIRE BASTA A QUESTA VENTENNALE ED
IGNOBILE IMPOSTURA ISTITUZIONALE, ATTRAVERSO CUI VIENE IMPOSTO AI SICILIANI UN VERO E PROPRIO REGIME, IL CUI ‘INSTRUMENTUM REGNI’, LA CUI ARMA LETALE È LA ‘MUNNIZZA’! TUTTO CIÒ CONTINUA A PROVOCARE TERRIBILI DEVASTAZIONI AMBIENTALI E TASSE SUI RIFIUTI CHE SONO IL TRIPLO DELLA MEDIA NAZIONALE. TASSE CHE HANNO ROVINATO CENTINAIA DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE, FATTO FALLIRE UNA MIRIADE DI IMPRESE E TUTTI QUANTI I COMUNI SICILIANI.
PER PORRE FINE A QUESTA VENTENNALE TRAGEDIA AMBIENTALE ED ECONOMICA BASTA RIBELLARCI, PER LIBERALIZZARE IL MERCATO DEI RIFIUTI, FACENDO ARRESTARE COLORO CHE ANCORA OGGI, ATTRAVERSO AUTORIZZAZIONI ED APPALTI ILLEGALI, CONTINUANO A STRANGOLARE I SICILIANI PER RUBARE DALLE LORO TASCHE OLTRE UN MILIARDO E MEZZO DI EURO OGNI ANNO!

Rispondi