++ ++ Capo pm, ragioni umanitarie non la giustificano (ANSA) – PALERMO, 29 GIU – “Le ragioni umanitarie non possono giustificare atti di inammissibile violenza nei confronti di chi in divisa lavora in mare per la sicurezza di tutti”. Lo dice il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio in merito all’arresto di Carola Rackete, la comandante della Sea Watch arrestata dopo aver disobbedito all’alt della Finanza e avere speronato una motovedetta nel tentativo di attraccare nel porto di Lampedusa.(ANSA).

Rispondi