La sezione Lavoro del Tribunale di Agrigento, accogliendo le tesi difensive dell’avvocato Margherita Bruccoleri, ha condannato l’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento a risarcire un suo dipendente Dirigente Medico con 10mila euro circa, oltre interessi e spese legali, per il danno da inadempimento contrattuale che lo stesso Dirigente avrebbe subito. Più nel dettaglio, l’Azienda sanitaria avrebbe dovuto pagare al Dirigente una indennità di posizione variabile aziendale, così come previsto dal contratto tra le parti. Tuttavia l’Azienda non ha pagato l’indennità a causa – si è difesa – della mancata operazione di graduazione delle funzioni. L’avvocato Margherita Bruccoleri ha dimostrato che il pagamento dell’indennità agli aventi diritto è oggetto di un’obbligazione contrattuale il cui omesso adempimento è fonte di responsabilità.

Rispondi