Pessime notizie per il Palermo, dopo che la Covisoc ha dato parere negativo alla richiesta del club rosanero di iscrizione alla Serie B. Il club è stato escluso per l’assenza dei “criteri economico finanziari previsti per l’ottenimento della licenza nazionale ai fini dell’ammissione al campionato di serie B 2019/20”. La commissione di vigilanza sulle società di calcio ha contestato la mancanza della fideiussione, del pagamento degli stipendi ai calciatori e dei debiti sportivi nei confronti di Lega di B e Figc fra cui la sanzione da 500mila euro comminata per illecito amministrativo.

Il Palermo potrebbe fare ricorso entro l’8 luglio, ma a parte il pagamento di 15mila euro per depositare l’istanza, non sembrano esserci margini per un successo visto che sono ammessi solamente i ricorsi per correggere documentazioni complete inviate entro i termini e la domanda della società rosanero non lo è. Sarà adesso il Consiglio federale della Figc il prossimo 12 luglio a ufficializzare l’estromissione del club e a dare automaticamente il via alla pubblicazione del bando da parte dell’amministrazione comunale per l’individuazione della nuova società rosanero che dovrà ripartire dalla Serie D.

L’esclusione del Palermo potrebbe spalancare le porte della Serie B al Venezia, retrocesso in C dopo i playout persi contro la Salernitana. La società ha già presentato la richiesta di ripescaggio in B e, a questo punto, le possibilità del club veneto sembrano notevoli.

sportmediaset

Rispondi