Un avviso di conclusione delle indagini preliminari, con contemporaneo avviso di garanzia, è stato notificato dalla Digos della Questura di Catania al deputato regionale di Italia Viva, già del Partito Democratico, Luca Sammartino. Il reato ipotizzato è corruzione elettorale. Il politico, recordman delle preferenze alle elezioni Regionali del 2017 con 32mila preferenze, è indagato, insieme ad altre persone, dalla Procura di Catania nell’ambito di indagini della Polizia sulla campagna elettorale delle Politiche del 2018. Sammartino è stato candidato alla Camera dei deputati nel collegio uninominale di Misterbianco e ottenne oltre 16milavoti, non sufficienti per essere eletto. Sammartino commenta: “Sono sereno del mio operato e dimostrerò la mia estraneità ai fatti che mi vengono contestati nelle sedi competenti. Sono fiducioso nel lavoro della magistratura a cui va il mio rispetto per la funzione che svolge all’interno delle istituzioni democratiche. Affronto con assoluta tranquillità questa vicenda”.

Rispondi