A Palermo i consiglieri comunali d’opposizione lavorano per la mozione di sfiducia contro il sindaco Leoluca Orlando. Adesso, con le 2 firme del gruppo Fratelli d’Italia, sono complessivamente 9 le firme a sostegno della mozione di sfiducia. Ne servono 16 sui 40 Consiglieri comunali presenti a Sala delle Lapidi, utili a depositare ufficialmente la mozione e ad inserire in calendario la discussione in Aula. I due consiglieri di Fratelli d’Italia, Francesco Scarpinato e Mimmo Russo, affermano: “E’ un atto politico che pone l’accento sulla totale assenza dell’amministrazione attiva nelle varie emergenze nella quale ormai da anni versa la città. Palermo versa in uno stato di abbandono, servizi assenti o inadeguati, sofferenza finanziaria delle società partecipate, emergenze continue che fanno male alla quinta città d’Italia. Insieme stiamo cercando di dare un contributo importante affinché questa città possa uscire dalle secche e tornare a splendere, lo dobbiamo ai nostri figli ma soprattutto lo dobbiamo alla nostra Palermo, oggi amministrata da una compagine del tutto sorda alle istanze dei cittadini e delle categorie produttive”.

Rispondi