La Procura della Repubblica di Agrigento ha avviato una indagine per accertare eventuali responsabilità nella morte di una neonata, spirata ieri durante il trasferimento in ambulanza dall’ospedale di Canicattì a quello di Agrigento, dove c’è il reparto Utin. Disposta l’autopsia sul corpicino della piccola. La piccola era venuta al mondo, giovedì scorso, con un parto cesareo praticato all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì. Subito dopo sarebbe stato disposto il trasferimento della neonata verso l’Utin (la Terapia intensiva neonatale) dell’ospedale del capoluogo. La piccola è stata caricata su un’autoambulanza che, in emergenza, avrebbe dovuto raggiungere contrada Consolida ad Agrigento. Ma durante il tragitto, il cuoricino della neonata s’è fermato. Le indagini dovranno chiarire cosa sia accaduto.

Rispondi