«Delrio ha stretto la mano al boss». ma il Pm archivia

 

Dalle chat di Palamara viene fuori un altro capitolo inquietante sui i rapporti intrattenuti da alcuni magistrati e il PD

Secondo quanto riportato dal quotidiano “la Verità”, Palamara con la corrente UNICOST lavorarono per nominare Marco Mescolini a Perocuratore di Reggio Emilia sede del processo  sul caso “Aemilia”. . Mescolini, secondo il quotidiano diretto da Belpietro che riporta precise conversazioni tra Palamara e i magistrati della corrente di sinistra, non indagò sul delicato fascicolo che riguardava i rapporti di Del Rio e  alcuni boss calabresi. 

Due detenuti, arrestati per l’inchiesta Aemilia, tirarono in ballo  l’ex ministro : «Quando è andato a Cutro ha dato la mano a Nicola Grande Aracri».

La vicenda fece incazzare anche i grillini

‘Ndrangheta in Emilia, M5s: “Delrio ha mentito ai pm. Ecco i documenti”

Dal Fatto Quotidiano 11/04/2016:L’attuale ministro Graziano Delrio non ha detto la verità ai magistrati che indagavano sulla ‘ndrangheta in Emilia, o è stato quanto meno reticente? Il Movimento 5 Stelle ne è convinto: “Delrio mente davanti ai pm antimafia oppure, nella migliore delle ipotesi, è talmente incapace da non ricordare fatti risalenti a pochi mesi prima”, affermano in una nota i parlamentari M5S, dopo che Il Resto del Carlino ha pubblicato la versione integrale del suo interrogatorio del 17 ottobre 2012″

Eppure, i pm emiliani non approfondirono mai queste conoscenze.Neanche un avviso di garanzia per l’ex ministro. Insomma , ancora un chiaro episodio che evidenzia un aspetto importante:  certa magistratura non ama indagare  sugli esponenti del PD

Rispondi