Disavventura per una turista di Bologna, infilzatasi con una siringa al piede mentre camminava. La donna si accingeva ad entrare, da Porta V, nella Valle dei Templi, ma dopo essere stata aiutata – tanto dagli operatori del Parco archeologico quanto dai sanitari del 118 – ha fatto dietro front. Sul posto, acquisito l’allarme, è accorsa anche una pattuglia della sezione Volanti della polizia di Stato. Gli agenti della Questura hanno preso atto dell’accaduto, ascoltato il racconto della donna e sequestrato l’ago di siringa che, adesso, dovrà essere analizzato per capire se era sporco di sangue o meno. Dell’accaduto, soltanto ieri mattina, è stata informata anche la direzione del Parco archeologico e paesaggistico Valle dei Templi che ha contribuito a fare massima chiarezza sullo spiacevole episodio. La turista non aveva ancora nemmeno comprato il biglietto. E’, appunto, arrivata, all’ingresso di Porta V, con qualcosa di infilzato nel piede e subito ha chiesto aiuto. Non è chiaro se l’ago di siringa si sia infilzato lungo la strada che ha percorso per dirigersi verso l’ingresso di Porta V oppure nell’area di parcheggio. E’ certo però che la turista bolognese non è entrata nella Valle.Gli operatori che l’hanno assistita e aiutata in primissima battuta hanno chiamato subito l’ambulanza del 118. La donna ha però rifiutato di recarsi al pronto soccorso del “San Giovanni di Dio”.

Rispondi