Un magazzino stracolmo di marijuana è stato trovato dai carabinieri della compagnia di Licata in un’abitazione ed è subito scattato l’arresto per G. M. con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. I controlli dei carabinieri – per prevenire e reprimere lo spaccio di stupefacenti – vanno naturalmentre avanti senza alcuna tregua. Ed è in questo contesto che l’attenzione dei militari della compagnia di Licata è stata attirata dall’atteggiamento sospetto  di un licatese, G. M., già noto alle forze dell’ordine. S’è deciso di effettuare una perquisizione domiciliare ed effettivamente i carabinieri ci avevano visto giusto. All’interno di quella residenza, c’era – stando all’accusa formalizzata – una camera ricolma di sacchi di plastica trasparente e tre scatoloni, oltre a diversi barattoli di vetro, tutti pieni di marijuana in parte già confezionata. Una volta terminata la perquisizione, i militari hanno sequestrato ben 104 chili di “erba” e altri 4 chili di semi di marijuana, oltre agli oggetti utili al confezionamento dello stupefacente.

Rispondi