Dopo mesi di totale silenzio, a distanza di due anni dalla scomparsa di Gessica Lattuca la Procura di Agrigento imprime un nuovo impulso alle indagini disponendo nuovi accertamenti tecnici nell’abitazione del padre della giovane – all’epoca dei fatti detenuto nel carcere di Agrigento – che potrebbe essere uno degli ultimi posti in cui è stata vista Gessica l’ultima volta. I carabinieri del Ris di Messina, dopo un vertice tenutosi presso la Tenenza di Favara, si sono recati in via Leopardi cominciando gli accertamenti tecnici alla ricerca di eventuali tracce utili alle indagini. L’inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica Paola Vetro che ha notificato lo svolgimento delle operazioni ai familiari di Gessica, assistiti dall’avvocato Salvatore Cusumano, in qualità di persone offese. La casa del padre di Gessica Lattuca, nel periodo in questione, era abitata da Vincenzo Lattuca, fratello maggiore della giovane madre. Gessica, 27enne mamma di quattro figli piccoli, scompare il pomeriggio del 12 agosto 2018, intorno le 19:30, da Favara.

Rispondi