Boom di contagi in Sicilia, come nemmeno ai tempi del lockdown in primavera. Altri 114 casi di Coronavirus nell’isola, 45 dei quali a Palermo. Sale il numero di contagi, stando al bollettino diramato oggi dal ministero della Salute, sono stati processati 5.273 tamponi. Si registrano 54 guariti e un decesso, nella zona del Ragusano, che porta il numero complessivo – dall’inizio della pandemia a oggi – a 288. Gli altri contagi riguardano Trapani (37), Messina (11), Catania (14), Caltanissetta (2), Enna (3) e Ragusa (2). Segnano un +1 sia il numero dei ricoverati con sintomi, che diventano 88, sia quello dei pazienti in terapia intensiva, arrivato a 12. Per quanto riguarda il dato dei contagiati nell’Agrigentino, la Protezione civile non riporta, non oggi, i due nuovi casi resi noti dal sindaco di Canicatti, Ettore Di Ventura. Sale da 1.186 a 1.243 il numero dei soggetti che si trovano in isolamento domiciliare. Il casi totali toccano quota 4.679. Tra gli ultimi dati indicati nel bollettino si sottolineano i 281.041 casi testati in totale e il numero complessivo di tamponi, 370.480. Dei 114 nuovi contagi, 10 sono migranti della motonave Allegra. Pesano sui numeri di oggi il focolaio alla Rap, la società incaricata della gestione dei rifiuti in città, dove sono stati registrati 9 (forse 10) casi e i due registrati all’interno della clinica privata Noto-Pasqualino, dove però gli altri 199 tamponi fra pazienti e personali sono risultati fortunatamente tutti negativi.

Rispondi