Dopo Grotte anche Racalmuto registra il primo caso di covid 19. Il tampone positivo è arrivato per una donna, una quarantacinquenne, che s’era recata in ospedale per altri problemi e che s’è vista diagnosticare anche il Coronavirus. A confermare il contagio, anche se ancora non ha ricevuto comunicazioni istituzionali, è stato, sui social, il sindaco di Racalmuto Vincenzo Maniglia: “Purtroppo ho appena appreso, da fonti certe, che anche a Racalmuto è stato riscontrato un caso di Covid-19. Si tratta di un caso asintomatico. Invito tutti i cittadini a rispettare ancora di più le misure di prevenzioni già adottate”. Partirà nelle prossime ore l’indagine epidemiologica: Comune ed Asp cercheranno di tracciare i contatti diretti della paziente. Il sindaco del “paese della ragione” ha deciso di allertare, sui social appunto, tutti i concittadini per fare in modo che vengano mantenute – soprattutto domani, giornata di mercatino settimanale nonché sabato sera, – le misure di prevenzione dal contagio: distanze interpersonali e mascherine in maniera particolare. Proprio il sindaco di Grotte, Alfonso Provvidenza, ha espresso solidarietà e vicinanza al collega Maniglia e a tutta la popolazione. “Ancora una volta si rende necessario ribadire la necessità di aumentare la cautela e di rispettare le norme anti-Covid – ha detto Provvidenza – . Rivolgo un accorato appello alla responsabilità di tutti i cittadini e in particolare ai giovani al fine di evitare l’adozione di misure ulteriormente restrittive”.

Rispondi