A Licata, il tampone positivo è per un professionista di 67 anni. L’uomo non ha sintomi particolari ed è stato posto in isolamento domiciliare. Non è chiaro, non al momento, se si tratti di un nuovo focolaio o se invece anche questo contagio sia riconducibile a pregressi cluster. L’Asp di Agrigento ha già avviato – è prassi ormai – l’indagine epidemiologica e si stanno contattando, dopo i familiari, tutti i recenti contatti diretti del professionista. Con questo ennesimo caso, Licata è a complessivi 7 infettati dal virus: sei sono in solamento domiciliare e una donna è ricoverata ma per un’altra patologia. Da una parte all’altra della provincia, il virus continua a circolare con sistematicità e l’allerta resta, di fatto, altissima.

Rispondi