Nel tardo pomeriggio di ieri a Canicattì, durante l’ordinario servizio di controllo del territorio, personale della volante del Commissariato ha salvato la vita a un giovane intento nella propria abitazione a tentare il suicidio. Gli agenti richiamati dalle grida dei congiunti, immediatamente, si sono recati nell’abitazione segnalata ed entrati notavano che tutti i componenti della famiglia erano minacciati dal ragazzo che esternava la volontà di suicidarsi lanciandosi dal balcone del terzo piano qualora questi avessero chiamato i soccorsi.
Alla vista degli operatori, il giovane con un repentino scatto, si è diretto verso una porta/finestra e tentava di lanciarsi nel vuoto, la prontezza degli agenti consentiva di afferrarlo e bloccarlo a terra e ritrarlo all’interno dell’abitazione, ma qui nuovamente, il ragazzo si aggrappava alla corda dell’avvolgibile e tentava di soffocarsi.
Ancora una volta, la rapidità degli uomini della volante scongiurava il peggio. Il giovane che soffre di disturbi psichici, con l’ausilio di personale sanitario veniva accompagnato all’ospedale di Canicattì per le cure del caso.

Rispondi