Miracolo sull’ambulanza, con un bambino di tre anni rianimato in extremis. Il piccolo era caduto in piscina bevendo tanta acqua, rischiando di annegare. La mamma lo ha tirato fuori dall’acqua, ma il piccolo è incosciente e cianotico. La donna ha provato, ripetutamente e disperatamente, a rianimarlo, mentre il padre del bambino chiama il 118. Al Villaggio Bellavista di Porto Empedocle, in appena 8 minuti, sono giunti- in codice “rosso” – i soccorritori del Gise-eccedenza 118 che hanno strappato il piccolo dalle braccia della madre, avviando le procedure di disostruzione e cardiorianimazione. L’intervento rianimatorio è proseguito durante la corsa in ospedale ad Agrigento. Il piccolo sta meglio.

Rispondi