Furto aggravato e detenzione ai fini di spaccio di droga. Per questo è stato arrestato e subito dopo scarcerato il favarese Giuseppe Stagno, 55 anni,al quale il giudice Alfonso Pinto ha applicato l’obbligo di dimora nel Comune di residenza. L’imputato, difeso dall’avvocato Salvatore Cusumano, è stato sorpreso dai carabinieri, giovedì pomeriggio, con un impianto elettrico abusivo e con della marijuana nascosta in casa. Il cinquantenne, al termine di un’operazione “mirata”, era stato sorpreso con trentadue piantine di canapa indiana in terrazzo. Due giorni fa i carabinieri, nell’ambito di alcuni servizi specifici, sono andati ad eseguire un controllo nella sua abitazione e hanno trovato un impianto elettrico abusivo che alimentava la propria abitazione e, soprattutto, una serra da adibire a coltivazione di canapa.

Rispondi