Ha preso il via a 13 anni dall’operazione condotta dalle forze dell’ordine, dinanzi la Gup del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco, l’udienza preliminare per sette persone (3 donne e 4 uomini)sul presunto giro di prostituzione nel locale “Dolce vita”, nella zona industriale di Agrigento. Nonostante il tempo trascorso, anche ieri è stato rinviato tutto al 30 novembre per un difetto di notifica
Il gup Francesco Provenzano aveva già rinviato a giudizio gli altri imputati. Per gli irreperibili, adesso rintracciati, l’udienza preliminare si terrà appunto alla fine del prossimo mese.
Sul banco degli imputati: Elena Acujboaei (detta Lilly), 42 anni, rumena; Maria Balan, 67 anni, rumena; Elis Ana Acujboaei, 41 anni, romena; Robert Florin Tesoi, 38 anni, rumeno; Neculai Zavache, 38 anni, rumeno; Vasile Sorin Chiriac, 50 anni, rumeno e Giovanni Corvaia, 42 anni, di Agrigento.
Le accuse nei confronti degli imputati sono di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ed esercizio della prostituzione.

Rispondi