Il paese è piccolo, ma la spaccio di droga a discapito della sana movida non manca. A San Biagio Platani un giovane del luogo è sstato trovato in possesso – stando all’accusa – di un “assortimento” di sostanze stupefacenti: aveva 50 grammi di hashish, ma anche numerose dosi di ecstasy, eroina, marijuana, cocaina e metadone. “Roba” che era pronta per essere piazzata sull’illegale mercato notturno dello spaccio. La denuncia è stata immediata.
Il ragazzo, fermato dai militari, ha sin da subito avuto un atteggiamento sospetto agli occhi dei carabinieri che hanno deciso, appunto, di realizzare la perquisizione. Trovata – e sequestrata – la droga, il giovane avrebbe tentato di disconoscere la paternità dei diversi flaconi e delle dosi. Scattato, però, appunto, l’arresto è stato messo ai domiciliari. Durante l’ultimo fine settimana, i militari della compagnia dei carabinieri di Cammarata, supportati dal nucleo cinofili carabinieri di Palermo-Villagrazia, hanno eseguito un importante servizio coordinato per la repressione dello spaccio. I carabinieri hanno controllato – concentrandosi sulle location della movida dell’area montana – oltre 200 autovetture e 350 persone, eseguite 12 perquisizioni (veicolari, personali e domiciliari) e hanno elevato contravvenzioni per oltre 5000 euro complessivi. Fatte multe anche per mancanza d’assicurazione e c’è pure scappata qualche denuncia per guida in stato di ebrezza.

Rispondi