“Non possiamo più andare avanti in questo modo, abbiamo bisogno di un
Governo di unità nazionale.” Così dichiara l’ON. LORENZO FIORAMONTI (MISTO) già Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

“Ormai è evidente – continua Fioramonti – che la crisi durerà a lungo. Le
regioni ed i comuni sono in continuo contrasto con il livello nazionale,
mentre il Parlamento è sempre più ai ferri corti con il Governo. Da un
lato, l’opposizione lamenta di non essere neanche consultata, e dall’altro
la maggioranza è in fibrillazione crescente. In queste settimane è mancato
più volte il numero legale alla Camera, si è rimandata la riforma
costituzionale perché manca la maggioranza assoluta e per pochissimo si è
rischiato di non avere i numeri necessari per l’approvazione dello
scostamento di Bilancio, con molti parlamentari di maggioranza insofferenti con il Governo. È in gioco la stabilità e l’efficacia dell’azione politica”.

“Un Governo di unità nazionale riequilibrerebbe la situazione, obbligando
tutti a coordinarsi. Anche perché sia maggioranza, sia opposizione sono
sulla stessa barca, visto che quest’ultima controlla gran parte dei governi
regionali ed è quindi corresponsabile del fallimento o del successo
nell’azione anticrisi.”

“Se bisogna andare avanti a colpi di DPCM, che siano tutti a prendersene la
responsabilità”- conclude infine l’ex Ministro.

Rispondi