Lo scenario che verrebbe fuori sarebbe decisamente inquietante. Brahim Aouissaoui, il killer di Nizza, “e’ arrivato da pochissimo tempo da Lampedusa”: lo ha twittato il deputato della regione di Nizza, Eric Ciotti, affermando di aver appena chiesto al presidente della Repubblica Emmanuel Macron, in una riunione sul luogo dell’attentato, di “sospendere qualsiasi flusso migratorio e qualsiasi procedura di asilo, in particolare alla frontiera italiana”.
Secondo quanto emergerebbe dalle autorità transalpine, l’attentatore sarebbe sbarcato a Lampedusa per poi essere trasferito a Bari lo scorso 9 ottobre. Nella sua tasca è stato ritrovato un foglio della Croce Rossa Italiana. L’intelligence sta ricostruendo la catena degli eventi per capire come non sia stato rimpatriato. Sviluppi attesi a breve, in attesa magari di una presa di posizione del governo italiano.

Rispondi