Il Gip vuol sentire il ristoratore che si oppone all’archiviazione della sua querela contro Borrometi – https://www.diario1984.it/2020/10/30/ristoratore-si-oppone-allarchiviazione-della-sua-querela-contro-borrometi-e-il-gip-di-ragusa-decide-di-sentirli/

Il Pubblico Ministero Monego ha ignorato di sentire i testi indicati dal Bongiovanni, ovvero l’ex deputato regionale Giuseppe Gennuso, la signora Valeria Micalizzi e il direttore del sito on line Italy Flash Salvatore Petrotto. Contro la richiesta di archiviazione è insorto il Bongiovanni che, allibito per il modo di procedere sia dei magistrati di Reggio Calabria sia del Pubblico Ministero di Ragusa, ha incaricato l’avvocato Tiziana Teodosio di presentare opposizione. La penalista del Foro di Avellino si è messa subito al lavoro e ha scritto nella sua istanza di opposizione contro la richiesta di archiviazione i motivi che non convincono né lei né il suo cliente per mandare agli archivi la querela del ristoratore Francesco Bongiovanni. E, con grande sorpresa della persona offesa, il Giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Ragusa, Ivano Infarinato, ha deciso di fissare la camera di consiglio per discutere e capire le lagnanze del Bongiovanni alla richiesta di archiviazione della sua querela. La camera di consiglio si terrà il 6 aprile del 2021 nell’aula Gip del Tribunale di Ragusa. Per Francesco Bongiovanni quella sarà l’occasione per ritrovarsi faccia a faccia con il noto giornalista di Modica oggi vice direttore dell’agenzia Agi edita dall’Eni.

Rispondi