Risolto il giallo dello scambio di salme a Palermo insorto a Palermo la settimana scorsa. La salma di un anziano di 91 anni di Bagheria, che doveva essere cremata a Messina, è stata trovata nel cimitero di Roccamena, in provincia di Palermo, nella tomba che doveva essere occupata da una persona deceduta all’ospedale Civico di Palermo, dove si trova nell’obitorio. Il caso, risolto dai Carabinieri insieme ad un’impresa incaricata dalla Procura, è insorto quando la scorsa settimana un’agenzia di pompe funebri ha scoperto che dentro la sacca non vi era l’anziano da trasportare a Messina. La famiglia di Roccamena aveva celebrato il funerale del congiunto morto di covid, ma la salma era dell’anziano di Bagheria, deceduto anche lui per la stessa malattia. Adesso la riesumazione della salma e la scoperta dell’errore. Lo scambio di salma è avvenuto senza dolo, solo per lo scambio di due etichette.

Rispondi