Nominata dall’assessore Alberto Pierobon la commissione ispettiva che avrà il compito di verificare la legittimità degli atti amministrativi per le autorizzazioni degli impianti di smaltimento rifiuti.

Il coordinatore è Domenico Sole Greco ingegnere di Lentini, l’architetto Angelo Aliquò, l’avvocato Roberta D’Ippolito, Pio Guida, l’avvocato Francesco Lo Re, Anna Maria Manzo, Fabio Marino, Nunzio Sapuppo carabiniere in pensione e Francesco Paolo Scaglione, finanziere in pensione.

Proprio il ruolo degli ultimi due militari “per l’esperienza acquisita – si legge nel decreto – nel corso della loro attività lavorativa sono in grado di fornire un supporto qualificato in termini di attività ispettiva”.

La commissione avrà il compito di verificare che non si ripetano più i casi dell’impianto di Alcamo dove sono state riscontrate dall’amministrazione regionale alcune incongruenze nel rilascio delle autorizzazioni. Era stata l’autorità ambientale, infatti, esaminando la richiesta di ampliamento di una ditta di Alcamo, che aveva rilevato la mancanza di documentazione in un’autorizzazione che era stata rilasciata nel 2017.

Rispondi