I giudici della prima sezione penale, del Tribunale di Agrigento, presieduta da Alfonso Malato, hanno condannato a 1 anno e 10 mesi di reclusione per il catanese G.A., ex capo area di un negozio del Centro commerciale di Agrigento, accusato di violenza sessuale nei confronti di una ragazza agrigentina, all’epoca dei fatti contestati, commessa apprendista dell’esercizio commerciale.

Il pubblico ministero Cecilia Baravelli, al termine della requisitoria, aveva chiesto la condanna a 3 anni e 6 mesi di reclusione. La giovane si è costituita parte civile al processo, con l’assistenza dell’avvocato Giovanni Crosta.

Rispondi