Si trovava agli arresti domiciliari, ma avrebbe continuato a perseguitare una donna. Protagonista un 22enne, residente a Porto Empedocle. Dopo la denuncia della stessa, e le relazioni delle forze dell’ordine, su ordine della Procura della Repubblica di Agrigento, è stato notificato al giovane la misura cautelare in carcere. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri della Stazione di Porto Empedocle.

Il ventiduenne, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato alla Casa circondariale di contrada “Petrusa”. Il giovane forse si era invaghito della ragazza, e più volte avrebbe tentato più approcci. Ad un certo punto la vittima, di quattro anni più grande, non ce l’ha fatta più e si è rivolta ai militari dell’Arma.

Rispondi