L’inchiesta cosiddetta “Mosaico” ruotante intorno ad una faida sanguinaria lungo l’asse Favara e Belgio. La Procura di Palermo ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini per una parte delle contestazioni di reato. Alcune imputazioni di armi, droga e favoreggiamento sono state stralciate. L’avviso è stato notificato ad Antonio Bellavia, 48 anni, residente in Belgio, Calogero Bellavia, 30 anni, di Favara, Calogero Ferraro, 43 anni, di Favara, Calogero Gastoni, 38 anni, di Agrigento, Calogero Nicotra, 39 anni, di Agrigento, Gerlando Russotto, 31 anni, di Favara, Carmelo Vardaro, 44 anni, di Favara, Vincenzo Vitello, 64 anni, di Favara e Maurizio Di Stefano, 47 anni, di Favara. Tre gli omicidi contestati a vario titolo: quello di Mario Jakelich, avvenuto il 14 settembre del 2016 in Belgio, quello di Carmelo Ciffa, ucciso a Favara il 26 ottobre del 2016, e quello di Emanuele Ferraro, fratello di Calogero, ucciso a Favara l’8 marzo del 2018. E poi il tentato omicidio di Calogero Nicotra e Maurizio Di Stefano.

Rispondi