La famiglia Ossino come sta vivendo questo periodo in attesa che inizi il processo?  Come sta vivendo il giorno del suo compleanno il volto più noto degli Ossino? Alessio Ossino non ha tanta voglia di commentare il rinvio a giudizio della Dott.ssa Fascetto, la giudice che ha tolto ingiustamente, secondo la Procura della Repubblica di Messina, sia a lui che ai suoi cari, l’abitazione principale, del valore di oltre 450 mila euro, per un misero debito di 34 mila euro. Ma oggi è giorno di festa per il cantante Ossino. Vuole dimenticare questa terribile e squallida storiaccia. In questi momenti è inutile tentare di parlare con lui del fatto di essere stato scaraventato, per anni, in mezzo ad una strada, per i capricci e gli abusi di un magistrato. Vuole solo dimenticare tutto quanto di terribile gli è successo. È totalmente immerso nel suo mondo. La musica per lui è fondamentale, è vita: lo sta aiutando ad esorcizzare anche le diavolerie giudiziarie che ha subito. Ha dovuto imparare, a volte gridando forte e chiaro, a volte in silenzio, a gestire le sofferenze di questi lunghi anni. Ma, tornando al processo a carico di chi ha buttato fuori di casa Ossino ed i suoi cari, bisogna sottolineare che, anche le altre parti civili, che si sono costituite assieme a lui, rimangono fiduciose riguardo all’accoglimento delle loro istanze. Il tribunale penale di Messina, dopo avere già condannato a tre anni di reclusione Maria Fascetto Sivillo, per altre storie poco commendevoli, sarà chiamato a giudicarla nuovamente. Stavolta la magistrata del tribunale di Catania, verrà processata per i reati di abuso di ufficio calunnia e diffamazione. La prima udienza dibattimentale è stata fissata per il 17 giugno 2021. Le parti civili sono rappresentate dalle avvocatesse Monica Catalano e Chiara Matraxia, entrambe del foro di Catania e dall’avvocato Alessandro Scuderi, del foro di Siracusa.

Rispondi