La Guardia di Finanza del Comando provinciale di Catania, ha eseguito 16 arresti, uno dei quali ai domiciliari, nell’ambito di un inchiesta su droga e telefonini che sarebbero stati a disposizione di alcuni detenuti nel carcere di Augusta, in provincia di Siracusa. La Procura di Catania ipotizza a carico degli indagati, a vario titolo, i reati di associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti, ed all’indebito procacciamento di apparati telefonici per i detenuti della casa circondariale di Augusta, e di corruzione di pubblici ufficiali per atti contrari ai doveri di ufficio.

Rispondi