Esperti di e-commerce, digital marketing, sicurezza informatica, sono
tra i 15 profili più richiesti in Italia secondo Linkedin

di Mauro Nicastri, Presidente Aidr

Nell’era Covid un segmento che non conosce crisi in tutte le sue forme
è la digitalizzazione e il 2021 sarà senza dubbio un anno di forti
cambiamenti. A confermarlo la ricerca Jobs on the Rise 2021 Italia che
ha individuato ruoli professionali e ambiti lavorativi che stanno
trainando il mercato del lavoro in Italia durante l’ultimo anno.
Gli ambiti lavorativi dell’e-commerce, del digital marketing,
dell’assistenza e sicurezza informatica, dei contenuti digitali sono
tra quelli che hanno registrato un maggiore aumento della domanda
nell’ultimo anno in Italia, secondo l’analisi delle attività dei 15
milioni di membri di LinkedIn nel nostro Paese. Il report fornisce,
inoltre, diverse informazioni e spunti sulle categorie professionali,
le competenze necessarie e in quali città si trovano, maggiori
opportunità di lavoro per le categorie lavorative più richieste.
Gli inconfutabili dati di crescita dell’e-commerce e dei marketplace
stanno chiaramente dimostrando gli innovativi modelli di dialogo con i
clienti. In questo contesto le aziende non sempre hanno le competenze
professionali, non riescono a selezionarle e non possono colmare 20
anni di conoscenza digitale con qualche mese di formazione. I CDO
(Chief Digital Officer) e i DTO (Digital Transformation Officer)
saranno figure professionali fondamentali per costruire solidi
ambienti tecnologici e digitali, non ridondanti di applicativi, ma
adeguati allo scopo. Esperti di creazione di e-commerce, digital
marketing, sicurezza informatica, contenuti digitali, sono le figure
più ricercate che dovranno essere inevitabilmente coordinate dalle
figure sopra menzionate.
Scorrendo il report di Linkedin, ecco le categorie lavorative che
stanno trainando il mercato del lavoro in Italia nell’ambito della
digitalizzazione e della comunicazione digitale:
– Esperti di e-commerce:
Per soddisfare l’impennata della domanda di prodotti online dovuta
alla pandemia, le aziende hanno assunto migliaia di professionisti
dell’e-commerce, dagli addetti alla logistica fino agli esperti di
marketing online, per far arrivare i loro prodotti nelle mani dei
clienti. Le assunzioni per questi ruoli sono aumentate del 51%
rispetto all’anno precedente. Competenze principali: gestione delle
vendite, vendita al dettaglio, gestione della logistica, attività di
magazzino, utilizzo del muletto, confezionamento.
– Esperti di digital marketing:
La pandemia ha spinto molte aziende a ridefinire il proprio approccio
commerciale e a investire in una forte presenza digitale. Ne è
conseguita un’alta richiesta di esperti di digital marketing e social
media manager da parte di una gamma diversificata di aziende, dai
produttori di attrezzature per il settore farmaceutico ai colossi
dell’e-commerce, come Amazon. Competenze principali: strategia di
marketing, social media marketing, branding, pubbliche relazioni,
gestione delle campagne, Google Analytics, blog, copywriting.

– Cyber security manager e game developer:
Questa categoria è una delle principali tipologie lavorative “a prova
di pandemia”, per via dell’imponente passaggio allo smart working di
milioni di dipendenti. Questo è probabilmente il motivo principale per
cui i professionisti dell’assistenza e della sicurezza informatica
sono stati tra i più assunti nel 2020. Competenze principali: supporto
tecnico, server Windows, elaborazione cloud, sviluppo di software,
sicurezza della rete, CSS, Java, SQL, DevOps, Git.
– Esperti di contenuti digitali
Le aziende hanno sfruttato di più le competenze dei freelance esperti
di contenuti digitali, tra cui blogger e creatori di podcast) per
raggiungere i clienti in modi nuovi, con un aumento delle assunzioni
di queste figure professionali. Nel 2020 questa categoria ha
registrato un incremento del 72%. Competenze principali: creazione e
gestione di blog, Social Media Marketing, creazione di podcast,
scrittura creativa, copywriting, Instagram, gestione dei contenuti.

Rispondi