A conclusione di indagini serrate, i Carabinieri della stazione di Campobello di Licata, coordinati dal procuratore Patronaggio e dalla sostituto Barbara Cifalinò, hanno sequestrato uno stabile adibito ad autosalone per la rivendita di auto usate e 28 automobili di varia marca e modello contenute al suo interno. Dalle indagini è emerso che una società commerciale campobellese, specializzata nella compravendita di auto usate, ha venduto automobili e avrebbe giustificato il prezzo fuori mercato diminuendo i chilometri riscontrati nella strumentazione dei veicoli, ponendo dunque in vendita delle auto con qualità diverse da quelle dichiarate al cliente. Tre persone sono state denunciate per frode in commercio.

Rispondi