Rivolta dei pescatori della marineria di Licata. Una cinquantina di persone si sono radunate sulla darsena commerciale all’altezza della Capitaneria di porto, per protestare contro i controlli, ritenuti troppo stringenti. Questa mattina un’altra imbarcazione è stata contravvenzionata per pesca in aerea protetta, con reti fuori norma.

Da lì a poco è scoppiato il caos. In segno di protesta, tutte le altre barche, sono rientrate in porto in largo anticipo.

Davanti alla Capitaneria si sono registrati momenti di tensione. Alcuni manifestanti si sono scagliati contro le inferriate a protezione delle finestra e portone di ingresso. Sul posto i carabinieri, la polizia, e la Guardia di finanza, che senza non poche difficoltà hanno ripristinato la calma.

Rispondi