Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, a conclusione del giudizio abbreviato, ha inflitto 3 anni e 10 mesi di reclusione a Michelangelo Bellavia, 32 anni, di Favara, imputato di detenzione illegale di armi e ricettazione. Bellavia è stato arrestato dalla Squadra Mobile di Agrigento lo scorso 15 settembre, nell’ambito dell’inchiesta antimafia cosiddetta “Mosaico”, perché sorpreso in possesso di un ingente quantitativo di armi che si ritiene fossero a disposizione di altri arrestati nell’ambito della stessa inchiesta.

Rispondi