Un ragazzino milanese di 15 anni è morto in mare a Panarea nell’arcipelago delle isole Eolie, in provincia di Messina. I genitori, che sull’isola hanno una villa, hanno noleggiato una barca. Nei pressi dell’isolotto di Lisca Bianca il ragazzino si è tuffato con maschera e pinne per ammirare i fondali. Dopo un po’ di tempo, non riemergendo a galla, i genitori hanno lanciato l’allarme. Nel tratto di mare sono giunti i sub del soccorso locale che si sono immersi. Hanno iniziato a perlustrare, e hanno rinvenuto il corpo privo di vita. Probabilmente la vittima ha subito un malore in acqua. Il corpo del ragazzino è stato trasferito su di una motovedetta della Guardia costiera. La morte del ragazzo ha turbato gli abitanti e i vacanzieri presenti sull’isola. La famiglia è molto conosciuta, vive a Panarea da diversi anni, e tra la gente vi è tanto dolore. La Guardia costiera ha inviato un fascicolo alla Procura di Barcellona Pozzo di Gotto. La salma è stata trasferita nella sala mortuaria del cimitero a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Rispondi