A fronte dell’aumento dei contagiati dal covid anche nella provincia di Agrigento, come testimoniato dall’ultimo dato disponibile, ovvero 119 casi nella provincia, è insorto il problema dei posti disponibili per i ricoveri. Come già pubblicato, da almeno due mesi il reparto Covid ad Agrigento non è più in funzione, e i pazienti sono tutti dirottati all’ospedale “Fratelli Parlapiano” di Ribera, dove attualmente tutti i posti disponibili, che sarebbero non più di 50, sono tutti occupati. Peraltro a Ribera vi è la commistione tra il trattamento dei pazienti covid e il trattamento dei pazienti ordinari che giungono al pronto soccorso, e ciò ovviamente provoca gravi difficoltà ai medici già carenti in organico. Inoltre, altrettante difficoltà incombono sulle ambulanze del 118, allorchè, come secondo prassi, dopo il trasporto di un paziente covid sono sottoposte a sanificazione, e per tale procedura, disponibile a Ribera ma non ancora attivata, sono costrette a ricorrere all’ospedale di Sciacca. Da indiscrezioni è trapelato che alcuni pazienti covid non abbiano potuto avere accesso all’ospedale di Ribera perché saturo. Si tratta pertanto di una condizione di estrema precarietà per la quale gli utenti invitano i vertici dell’Azienda sanitaria a porre rimedio.

Rispondi