La Procura della Repubblica di Catania ha chiesto al Tribunale il rinvio a giudizio del giornalista Gianpiero Casagni, e del giornalista ed editore, Vincenzo Basso, per diffamazione a danno dell’ex presidente dell’Irsap, Alfonso Cicero. Si tratta dell’esito penale di una denuncia-querela sporta da Cicero il 12 marzo del 2015. Secondo quanto sostenuto da Cicero, e che adesso è stato ritenuto necessario di approfondimento dibattimentale dalla Procura, il giornalista Casagni avrebbe intrapreso una campagna stampa su di un periodico regionale diffamatoria nei confronti dello stesso Cicero, come azione vendicativa dopo che lui, Cicero, non avrebbe accolto due richieste di assunzione, prima all’Asi di Caltanissetta e poi all’Irsap, da parte di Casagni. Casagni si è sempre difeso sostenendo che il contenuto dei suoi articoli è stato riscontrato, e di non avere mai condotto una campagna intimidatoria.

Rispondi