Resta stabile al 4%, a livello nazionale, ma con oscillazioni regionali, il tasso di occupazione dei posti letto da parte di pazienti affetti da Covid-19 nell’area non critica degli ospedali rispetto al totale di quelli disponibili.

La Sicilia raggiunge quota 12%, il livello più alto ma ancora sotto la soglia del 15% indicata come uno dei nuovi parametri principali per il cambio di colore delle regioni. Tre regioni, secondo il monitoraggio giornaliero dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), vedono un aumento dell’1%, ovvero Marche, Piemonte e Sicilia, mentre altre due un calo dell’1%: Friuli Venezia Giulia, e Valle d’Aosta.

Le regioni del centro Sud vedono un maggior peso del Covid nei reparti, in particolare la Sicilia, con un tasso di occupazione arrivato al 12%, seguita da Calabria (10%), Basilicata, Campania e Lazio (6%). Nessuna però supera la soglia di saturazione del 15%.

blogisicilia

Rispondi