Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, lo scorso 11 novembre ha rigettato la richiesta di rinvio a giudizio in riferimento ad alcuni capi di imputazione contabili. Adesso invece il pubblico ministero, Chiara Bisso, ha proposto alla Corte d’Appello la richiesta di rinvio a giudizio dell’ex sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto, e di altri tre, tra dirigenti finanziari e revisori, Alesci, Fiannaca e Veneziano, in riferimento ad una parte della stessa sentenza di proscioglimento relativa al bilancio del 2014. Chiara Bisso, tra l’altro, scrive nella richiesta: “La sentenza è illogica e contraddittoria, perché è stato inserito nel saldo finanziario del marzo 2015 un importo di 756mila euro che non andava calcolato perchè si trattava di un importo non esigibile”.

Rispondi