Continue liti e dissapori. L’ultima accesa discussione pochi istanti prima che la convivente gli scagliasse in testa una bottiglia di birra mentre era girato di spalle per lavare un piatto. Così è morto Vincenzo Giuseppe Canzoneri, 51 anni. L’uomo non avrebbe avuto nemmeno il tempo di accorgersi che la compagna, dopo uno scatto d’ira, lo stava colpendo. Questa è la ricostruzione degli investigatori del dramma avvenuto a Prizzi nell’abitazione di via Pagliarelli in cui Canzoneri viveva assieme a Romina Soragni, 36 anni, originaria di Baruchella in provincia di Rovigo, ora in carcere per il delitto. La stessa donna ha ammesso di avere ucciso il convivente. Era ancora sotto choc, e ai carabinieri della compagnia di Lercara Friddi ha raccontato tutto per poi chiudersi nel silenzio, avvalendosi della facoltà di non rispondere davanti al Gip di Termini Imerese.

Rispondi